È LA SCIENZA, BELLEZZA! I PESCI D’APRILE CHE HANNO FATTO STORIA

probabile storia del pesce di aprile

Fino al 1564 (in Francia) l’anno cominciava il primo di aprile.
Ma, in quell’anno, il re Carlo IX decise di modificare il calendario e, dopo di allora, l’anno iniziò il primo gennaio.

Il 1° gennaio del 1565 tutti si fecero per la prima volta gli auguri di “buon anno” e si scambiarono i regali.

Quando arrivò il 1° aprile, alcuni burloni decisero, per scherzo, di festeggiarlo ancora, ma, siccome era ormai un falso capodanno, decisero anche di fare dei… falsi regali, senza valore, tanto per ridere!

Da allora ogni anno, il primo aprile, si usa fare degli scherzi…

Direte voi: “Ma che cosa c’entrano i pesci con questa storia?”.

Si dice che uno degli scherzi del primo aprile fosse stato quello di ingannare i pescatori gettando nei fiumi delle aringhe affumicate (… quindi, evidentemente, morte!) gridando:
“Ecco i pesci di aprile!”.
Questo perché, nel mese di aprile, la pesca era ancora vietata, essendo i pesci in fase di riproduzione.

Da lì sarebbe nata l’usanza di burlarsi di qualcuno, appendendogli sulla schiena un pesce disegnato su carta e poi ritagliato…

Insomma: il 1° di aprile è l’occasione per fare scherzi alle persone ignare (e credulone!).

Io non so se questa storia sia vera: ve la trasmetto così com’è…
Ci sono anche altre spiegazioni, come quella che si riferisce al fatto che, all’inizio di aprile, la luna esce dal segno zodiacale dei Pesci (però questo fatto non spiega che cosa c’entrino gli scherzi e le burle).

Comunque, in molte nazioni del mondo, il “pesce d’aprile” ogni anno colpisce ancora e rappresenta un’occasione di divertimento per molti (soprattutto per chi fa gli scherzi: un po’ meno per chi li riceve!).

Per finire, ecco un breve elenco di “pesci d’aprile” innocui da fare a parenti e amici:

- se piove, mettere una manciata di confettini nell’ombrello chiuso di qualcuno, poi aspettare che esca e lo apra…

- spostare tutte le lancette degli orologi di casa indietro di un’ora…

- mettere il sale nella zuccheriera e lo zucchero nella saliera…

- infilare una decina di tappi di sughero nel letto di qualcuno…

- mandare qualcuno a comprare qualcosa che non esiste spiegandogli che è un nuovo prodotto (come l’aceto zuccherato, il pane alla liquirizia, una penna all’acqua, una bottiglia di vino dell’Antartide…)

- inviare un amico ad un appuntamento inventato o ad un indirizzo sbagliato…

- farsi chiamare ad un falso numero telefonico…

LANCIATE LA NOTIZIA CHE I DIECI SAGGI SONO STATI LICENZIATI!

BUON DIVERTIMENTO CON IL “PESCE D’APRILE”!

http://www.lagirandola.it/lg_primopiano.asp?idSpec=31

lunedì 1 aprile 2013

È LA SCIENZA, BELLEZZA! I PESCI D’APRILE CHE HANNO FATTO STORIA

Occhio alle notizie che incontrerete oggi sui giornali e sul web: è il 1° aprile.

I paesi di lingua anglosassone tengono molto a questa tradizione, e la prendono… seriamente.

Non è un caso, dunque, che gli scherzi meglio riusciti provengano dal Regno Unito o da oltreoceano.

E anche quest’anno i colossi del web non si sono lasciati sfuggire l’occasione per prendere in giro la rete. Inizia Google che, in anticipo di qualche ora, ha lanciato il più profumato pesce d’Aprile dell’anno: si tratta della  nuova applicazione “Nose”, tradotta in italiano con “Olezzo”.

La burla si basa su una constatazione: l’olfatto è uno dei sensi più trascurati sul web.

Poche ore fa proprio Google aveva lanciato la terribile notizia, con lo sgomento della maggioranza degli internauti, della chiusura di YouTube, camuffando la cosa dietro un finto concorso che avrebbe dovuto scegliere i migliori video degli ultimi anni.

Google lancia oggi anche International Space Station on Google Analytics, Google Treasure Maps, Improved Google Play Developer Console, Google +Emotion, Improved Google Play Developer Console, Gmail BlueGoogle SCHMICK (Simple Complete House Makeover Internet Conversion Kit), Google Fiber Poles.

Nel 2012 sempre Google ci aveva deliziati con Google Maps a 8bit (ovvero a una risoluzione minore), e qualcuno ricorderà anche Google Really Advanced Search (trad. “ricerca veramente avanzata”).
E poi Google Multitasking Mode,  feature che rende finalmente possibile la tanto agognata ambinavigation revolution. In pratica potrete finalmente navigare una pagina web con più cursori  contemporaneamente. (Ma quante frecce ha questo mouse?). Google Racing, in cui Sergey Brin – co-fondatore di Google – e NASCAR annunciarono una partnership da cui dar vita alla prima macchina da corsa totalmente autonoma. Google Weather Control: Sole, pioggia, neve, umidità…tutto a portata di click. Gmail Tap, in cui Google butta via i 26 vecchi tasti alfanumerici sostituendoli con…due soli tasti. Google Click-to-Teleport, Questa estensione per Chrome consente di teletrasportarvi istantaneamente presso l’indirizzo di un qualsiasi esercizio commerciale  semplicemente cliccando sull’apposito pulsante del search ad. Sushi a Tokyo? Google Street Roo, la versione Street View con telecamera montata su ungulati. The Youtube Collection, se siete stanchi di connessioni lente, per avere tutti i miliardi di video su un DVD. Google GoRo, per vavigare  online anche con i vecchi telefoni a rotella. Google Fiber, le fibre alimentari e della vostra salute. Ogni barretta delle sue Google Fiber contiene ben 100 volte più fibre di qualsiasi altra sostanza presente attualmente. Google Voice for Petscon cui farete parlare i vostri animali traducento il loro linguaggio nella vostra lingua. Jargon-Bot for Google Apps traduce tutti i paroloni tipici del mondo business in non-Business English… e quindi facilmente comprensibili. Interplanetary Report for Google Analytics, propone una soluzione a un problema. Perché limitarsi alle ricerche effettuate su Google da chi risiede sulla Terra? Elegantizrun framework CSS/HTML destinato alla costruzione di website tutto stile ed eleganza.

Passiamo al vecchio continente.

Richard Branson, l’uomo più ricco del Regno Unito, non è nuovo a questi scherzi. Lo fece con Virgin Voulcanic, l’anno scorso, e quest’anno con l’aereo prodotto dalla sua compagnia con il fondo di cristallo, per osservare meglio i panorami.

Il nostro preferito rimane il documentario-burla sui “pinguini volanti” trasmesso nientemeno che dalla BBC il 1° aprile di qualche anno fa. Miracoli dell’evoluzione: l’incredibile storia dei pinguini volanti.

Non meno scientifico ma certo naturalistico quello che arriva dalla vicina Svizzera per tenere pulite le montagne, basandosi sullo stereotipo di pulizia degli svizzeri.
Non è più disponibile invece questo kit per il congelamento totale (ricordate la scena di Guerre Stellari in cui Han Solo veniva congelato con la grafite?)

Ecco infine una carrellata di blogger burloni. Questo ricercatore annuncia l’arresto in Argentina  per detenzione di droga di Peter Higgs (quello del bosone per intenderci)

Per palati più fini, ecco la scoperta del gravitone, una delle particelle più elusive della storia della scienza, annunciata dal Fermilab e sottolineata dal blog del ricercatore Tommaso Dorigo.

L’annuncio della fusione di Google+ con Facebook: si chiamerà Facebook+

PER APPROFONDIRE
Scoprite tutti i post precedenti con tema Pesce d’Aprile cliccando sull’etichetta April Fool

http://www.gravita-zero.org/2013/04/e-la-scienza-bellezza-i-pesci-daprile.html

Questa voce è stata pubblicata in cultura e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.