E’ morto il compagno Giovanni Pedrazzi

E’ morto Giovanni Pedrazzi, figura importantissima del sindacalismo di base carrarese. Con lui alla guida i CobasMarmo sono diventati il sindacato di riferimento dei cavatori di Carrara. Un gravissimo lutto

 

CARRARA. «La giornata di protesta del 5 ottobre scorso, proclamata a difesa dei punti di soccorso di Turano e Colonnata che, un progetto Asl intendeva sopprimere, ha visto la massiccia partecipazione alla lotta non solo dei cavatori ma della quasi totalità dei lavoratori dell’autotrasporto apuano»: lo sottolinea in una nota Giovanni Pedrazzi, leader dei Cobas.  «Siamo altresì convinti – aggiunge – che la solidarietà del comparto autotrasporto sia stata una spinta reale a fermare un disegno più che deprecabile». Da qui il ringraziamento dei Cobas alle associazioni Confartigianato e Cna settore trasporto, unitamente a tutti gli autotrasportatori loro associati.  E intanto, sul caso del soccorso cave hanno presentato una interrogazione i consiglieri regionali della Federazione della Sinistra-Verdi. I consiglieri Monica Sgherri e Paolo Marini chiedono infatti «quali sono le iniziative che la Regione intende promuovere, anche a seguito della richiesta dei lavoratori e delle loro rappresentanze sindacali di un incontro urgente con la Regione stessa, in merito alla situazione servizio del soccorso cave e alla situazione più generale della sicurezza del settore». «Si tratta di un servizio essenziale per i lavoratori della cave – spiegano i consiglieri – i quali svolgono un’attività estremamente rischiosa dal punto di vista della sicurezza. La notizia della riorganizzazione, da parte della Direzione sanitaria locale, del cosiddetto soccorso cave nei bacini marmiferi ha creato forte preoccupazione nei lavoratori coinvolti». I consiglieri sollecitano l’incontro con la Regione e i vertici dell’Azienda Sanitaria, auspicando una soluzione positiva.

http://iltirreno.gelocal.it/massa/cronaca/2011/10/11/news/soccorso-cave-pedrazzi-ringrazia-l-autotrasporto-5126567

Questa voce è stata pubblicata in saluto a compagne/i e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.